Benvenuto in Concept Fiftyfive Chiamaci 063203091
Site Logo
cart 0

Termini e Condizioni

Le presenti Condizioni Generali di Vendita hanno per oggetto l’acquisto di prodotti Concept FiftyFive effettuato tramite rete telematica sul sito www.conceptfiftyfive.it, appartenente alla ditta individuale Catoni Alessandra con sede in Via Donatello, 55 00196 Roma Tel. 06 320 3091.

Tali acquisti sono riservati a Clienti utilizzatori diretti, ad esclusione dei soggetti quali commercianti, grossisti, rivenditori, professionisti, ecc. che intendano rivendere a terzi i relativi prodotti.

Ogni operazione di acquisto sarà regolata dalle disposizioni di cui al D. Lgs. 185/99, D. Lgs. 206/05, D.Lgs. 21/2014; le informazioni dirette alla conclusione del contratto saranno sottoposte all’art. 12 del D. Lgs. 70/03 e, per quanto concerne la tutela dei dati e della riservatezza, sarà sottoposta alla normativa di cui al D. Lgs. 196/03.

Si fa riferimento inoltre ai seguenti articoli del codice del consumo:

Art. 128.

Ambito di applicazione e definizioni

1. Il presente capo disciplina taluni aspetti dei contratti di vendita e delle garanzie concernenti i beni di consumo. A tali fini ai contratti di vendita sono equiparati i contratti di permuta e di somministrazione nonché’ quelli di appalto, di opera e tutti gli altri contratti comunque finalizzati alla fornitura di beni di consumo da fabbricare o produrre.

2. Ai fini del presente capo si intende per:

a) beni di consumo: qualsiasi bene mobile, anche da assemblare, tranne:

1) i beni oggetto di vendita forzata o comunque venduti secondo altre modalità dalle autorità giudiziarie, anche mediante delega ai notai;

2) l’acqua e il gas, quando non confezionati per la vendita in un volume delimitato o in quantità determinata;

3) l’energia elettrica;

b) venditore: qualsiasi persona fisica o giuridica pubblica o privata che, nell’esercizio della propria attività imprenditoriale o professionale, utilizza i contratti di cui al comma 1;

c) garanzia convenzionale ulteriore: qualsiasi impegno di un venditore o di un produttore, assunto nei confronti del consumatore senza costi supplementari, di rimborsare il prezzo pagato, sostituire, riparare, o intervenire altrimenti sul bene di consumo, qualora esso non corrisponda alle condizioni enunciate nella dichiarazione di garanzia o nella relativa pubblicità;

d) riparazione: nel caso di difetto di conformità, il ripristino del bene di consumo per renderlo conforme al contratto di vendita.

3. Le disposizioni del presente capo si applicano alla vendita di beni di consumo usati, tenuto conto del tempo del pregresso utilizzo, limitatamente ai difetti non derivanti dall’uso normale della cosa.

Art. 129.

Conformità al contratto

1. Il venditore ha l’obbligo di consegnare al consumatore beni conformi al contratto di vendita.

2. Si presume che i beni di consumo siano conformi al contratto se, ove pertinenti, coesistono le seguenti circostanze:

a) sono idonei all’uso al quale servono abitualmente beni dello stesso tipo;

b) sono conformi alla descrizione fatta dal venditore e possiedono le qualità del bene che il venditore ha presentato al consumatore come campione o modello;

c) presentano la qualità e le prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo, che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi, tenuto conto della natura del bene e, se del caso, delle dichiarazioni pubbliche sulle caratteristiche specifiche dei beni fatte al riguardo dal venditore, dal produttore o dal suo agente o rappresentante, in particolare nella pubblicità o sull’etichettatura;

d) sono altresì idonei all’uso particolare voluto dal consumatore e che sia stato da questi portato a conoscenza del venditore al momento della conclusione del contratto e che il venditore abbia accettato anche per fatti concludenti.

3. Non vi è difetto di conformità se, al momento della conclusione del contratto, il consumatore era a conoscenza del difetto non poteva ignorarlo con l’ordinaria diligenza o se il difetto di conformità deriva da istruzioni o materiali forniti dal consumatore.

4. Il venditore non è vincolato dalle dichiarazioni pubbliche di cui al comma 2, lettera c), quando, in via anche alternativa, dimostra che:

a) non era a conoscenza della dichiarazione e non poteva conoscerla con l’ordinaria diligenza;

b) la dichiarazione è stata adeguatamente corretta entro il momento della conclusione del contratto in modo da essere conoscibile al consumatore;

c) la decisione di acquistare il bene di consumo non è stata influenzata dalla dichiarazione.

5. Il difetto di conformità che deriva dall’imperfetta installazione del bene di consumo è equiparato al difetto di conformità del bene quando l’installazione è compresa nel contratto di vendita ed è stata effettuata dal venditore o sotto la sua responsabilità. Tale equiparazione si applica anche nel caso in cui il prodotto, concepito per essere installato dal consumatore, sia da questo installato in modo non corretto a causa di una carenza delle istruzioni di installazione.

PASSAGGIO DEL RISCHIO: In caso di scelta di un vettore diverso per la consegna, il rischio del danneggiamento e del perimento dei prodotti si trasferisce al cliente dal momento della consegna al vettore stesso, precludendo qualsiasi contestazione riguardo alle caratteristiche esteriori di quanto consegnato. In questo caso ogni contestazione dovrà essere mossa direttamente nei confronti del vettore cosi come da D. Lgs 21/2014.

DEFINIZIONE DELL’ORDINE

1. Con l’invio dell’ordine on line, il Cliente trasmette a Concept FiftyFive una proposta di acquisto del prodotto e/o dei prodotti inseriti nel carrello. Quando il Cliente effettua l’ordine on line per i prodotti che ha inserito nel carrello, accetta di acquistarli al prezzo indicato.

2. Concept FiftyFive non accetterà ordini:

inviati da commercianti che acquistano i prodotti per poi rivenderli e/o

se il Cliente non può o non vuole pagare utilizzando le forme di pagamento in questo sito, o se l’emittente della carta di credito del Cliente non conferma il pagamento.

CONDIZIONI PER IL CLIENTE

1. Il cliente, prima di inviare l’ordine, prende visione ed accetta le condizioni generali di vendita

2. Il cliente si impegna a stampare e conservare le varie fasi della procedura di acquisto avendo così conferma della procedura, al fine di soddisfare integralmente la condizione di cui agli artt. 3 e 4 del D. Lgs. 185/1999 e dell’art.12 comma 3 del D. Lgs. 70/03.

PREZZI, MODALITÀ DI PAGAMENTO E SPEDIZIONE

Prezzi

Tutti i prezzi presenti nel sito sono IVA inclusa e sono i prezzi di vendita attualmente in vigore. Il prezzo indicato per i prodotti non comprende le spese di consegna in Italia, che ammontano a 6,00 Euro + iva (tutta Italia escluse Calabria, Sicilia e Sardegna) e a 6,90 Euro + iva (Calabria, Sicilia e Sardegna), per pacchi fino a 2 kg di peso.

Pagamenti

Il pagamento dei prodotti acquistati e delle relative spese di spedizione può essere effettuato dal Cliente all’atto dell’inoltro dell’ordine mediante l’utilizzo di una delle carte di credito disponibili ed indicate on line. Concept FiftyFive non è responsabile dell’eventuale uso fraudolento ed illecito che possa essere fatto da parte di terzi di carte di credito all’atto del pagamento. E’ possibile pagare con carta di credito o paypal.

Spedizione

La spedizione dei prodotti acquistati sul sito www.conceptfiftyfive.it avverrà tramite Corriere espresso. La spedizione avverrà entro 3 (tre) giorni lavorativi, a seconda del cap di destinazione, a partire dall’accettazione dell’ordine per prodotti presenti in magazzino. Qualora la merce ordinata non sia presente in magazzino, Concept FiftyFive si riserva la facoltà di comunicare al cliente i tempi di consegna, che comunque non potranno superare i 45 giorni lavorativi.

DIRITTO DI RECESSO

1. Il diritto di recesso è regolato dalla vigente normativa relativa al “commercio elettronico” e viene riconosciuto da Concept FiftyFive ai clienti finali entro il termine di 14 giorni lavorativi a far fede dalla data di consegna del bene.

2. Per usufruire del diritto di recesso l’utente finale dovrà inviare una mail all’indirizzo alessandracatoniconcept@gmail.com ed indicare tutti gli estremi relativi al bene ed alla consegna.

3. Concept FiftyFive rimborserà al cliente l’importo relativo al costo del bene ma non quello della spedizione originaria ed il bene dovrà ritornare alla sede operativa di Concept FiftyFive (Via Donatello, 55 00196 Roma) con spese di spedizione a carico del cliente stesso. Il rimborso avverrà con la stessa modalità del pagamento, salvo che il consumatore non abbia richiesto diversamente, da effettuarsi entro 14 giorni dalla comunicazione del recesso.

4. Il consumatore è responsabile solo della diminuzione del valore dei beni risultante da una manipolazione del bene diversa da quella necessaria per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento dei beni.

5. Il bene dovrà essere reso integro in tutte le sue parti, nella confezione originale non danneggiata e con il cartellino originale; in mancanza di anche solo uno di questi fattori non potrà essere rimborsato l’importo già pagato.

RECLAMI

1. Per ogni eventuale reclamo o chiarimento, il cliente dovrà scrivere all’indirizzo mail alessandracatoniconcept@gmail.com

2. Il cliente verrà ricontattato per chiarimenti entro 3 giorni lavorativi dalla richiesta.

LEGISLAZIONE E FORO COMPETENTE

Il contratto di vendita tra il Cliente e Concept FiftyFive si intende concluso in Italia e regolato dalla legge italiana. Per qualsiasi controversia relativa alla validità, interpretazione o esecuzione del medesimo contratto la competenza territoriale è del foro di residenza o domicilio del cliente (Art. 66 bis D.Lgs 206/2005).